Lacci per scarpe, dalla praticità del passato alla moda dei giorni nostri

Postato su

Esistono varie concezioni del laccio da scarpa, in precedenza utilizzato solo ed esclusivamente per praticità il laccio è divenuto nel corso del tempo un vero e proprio accessorio, sia nell’ambito delle chiusure per calzature che per altre parti dei capi d’abbigliamento. Numerosissime le varianti di quest’esclusivo oggetto, a partire da quanto riguarda i materiali utilizzati per crearlo che per ciò che concerne le fantasie, i colori e le applicazioni.

Se siete appassionati di scarpe allora sicuramente sarete aggiornatissimi anche sulle ultime tendenze in quanto a lacci. Apparentemente semplice il laccio è diventato un’espressione della personalità. La stringa o laccio da scarpa anticamente in cuoio, oggi è una fettuccia di tessuto con un rinforzo al termine, comunemente in plastica, che dovrebbe passare negli occhielli presenti ai lati dei lembi della tomaia. La sua funzionalità è indiscussa, il laccio infatti consente di serrare la scarpa o lo stivaletto in questione, mentre se allentato favorisce lo sfilamento delle stesse calzature dal piede.

Portati con estrema nonchalance in tempi moderni, anticamente i lacci determinavano le stesse scarpe sin dall’età del bronzo. A questo scopo ci sono testimonianze importanti di antichi ritrovamenti. In passato, soprattutto per gli indumenti femminili, i lacci rappresentavano una pratica chiusura per il busto, il farsetto, le casacche ed i calzoni chiusi al ginocchio (quelli definiti alla zuava), o per altri capi d’abbigliamento oggi ormai passati di moda.

Le speciali fibre tessili, soprattutto in cotone, presentano una struttura intrecciata con al suo interno un’anima di rinforzo e l’aghetto alle estremità, in plastica o metallo, che impedisce innanzitutto lo sfilacciamento e poi favorisce l’entrata nell’occhiello. La moda del passato imponeva il laccio assolutamente intonato al colore della stessa calzatura, quasi per mimetizzarsi, mentre attualmente sono favoriti quelli in contrasto con la tonalità della scarpa. Per quanto concerne le forme poi la moda non poteva esimersi dallo sbizzarrirsi anche in questo, proponendo lacci rotondi, schiacciati, quadrati e addirittura, come di tendenza negli ultimi anni, assolutamente enormi rispetto al resto della scarpa. Insomma ditemi che laccio indossate e vi dirò chi siete!

Condividi su:

enEnglish

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.