Come si coltiva il cotone biologico dei lacci Shoelaces

Postato su

I lacci Shoelaces sono realizzati in cotone biologico, materiale nettamente diverso dal suo fratello industriale, è rigorosamente anallergico e creato senza il minimo impatto naturale negativo. L’ottica green con cui essi sono realizzati è un impegno serio, che prevede una lunga serie di accorgimenti specifici che partono sin dalla coltivazione della pianta sino alla sua raccolta e alla lavorazione, così da portare al cliente un prodotto eco friendly assolutamente sicuro.

Non molti sanno che la coltivazione industriale del cotone è una delle maggiori cause di inquinamento del pianeta, per questo Shoelaces sceglie di supportare la variante biologica, che porta con sé una serie di indiscutibili vantaggi, come la messa al bando di diverse sostanze nocive per l’essere umano e la tutela dei lavoratori coinvolti, sia dal punto di vista salutistico che umano.

Il primo punto da cui partire per una coltivazione di cotone che sia effettivamente biologica, è innanzitutto la rotazione dei terreni su cui il cotone viene coltivato. In questa maniera si dà ad ogni area dei campi coltivabili un periodo di pausa, durante il quale il terreno ha modo di recuperare i nutrienti necessari per lo sviluppo di piante forti e ottimali, utili allo scopo della raccolta. È fondamentale evitare l’utilizzo di sostanze nocive, fenomeno più frequente nei Paesi in via di sviluppo, dove sono frequenti non solo incidenti per i lavoratori legati a problemi di salute ma anche la qualità dei prodotti che è nettamente più bassa. La tossicità presente nella terra si ripercuote sui suoi frutti e di conseguenza anche su tutto ciò che viene realizzato con essi, è per questo che per Shoelaces è fondamentale che i suoi lacci siano creati a partire da cotone biologico al 100%.

Grazie alla scelta di materiali sicuri, anallergici e protetti, la salute del consumatore, in particolar modo dei bambini e di chiunque abbia una pelle delicata, è sempre messa al primo posto.

Condividi su:

enEnglish

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.